Intervento al seminario residenziale per i team dei formatori del piano di informazione e formazione sull’indagine OCSE-PISA, organizzato dall’INValSI, Hotel Ergife , Roma 13-16 ottobre 2008

Version imprimable de cet article Version imprimable

Come si è arrivati all’indagine PISA dell’OCSE

Le valutazioni comparate dei sistemi educativi, che sono oggigiorno all’ordine del giorno sia all’interno di molti sistemi scolastici ma soprattutto sul piano internazionale, sono il frutto della cooperazione tra ricercatori, studiosi, educatori, alti funzionari interessati a conoscere il funzionamento dei sistemi scolastici, a prevederne l’evoluzione, a promuovere le forme di scolarizzazione più efficaci e meno discriminanti nei confronti delle giovani generazioni, nonché a identificare le modalità d’istruzione scolastica più giuste e più efficaci.

L’indagine PISA di cui si parla moltissimo in questi ultimi tempi è l’apice di una evoluzione iniziata circa 80 anni fa. I metodi di indagini si sono perfezionati gradualmente grazie da un lato alla ricerca fondamentale sulla precisione dei calcoli statistici e dall’altro grazie alle migliorie tecniche dovuto alla miniaturizzazione degli apparecchi di calcolo e delle memorie morte nonché ai perfezionamenti delle tecniche di trasmissione e verifica dei calcoli.

In questa relazioni si tratteggia per sommi capi l’evoluzione dei questa storia che è sfociata nella costituzione di un campo scientifico autonomo, con una propria comunità internazionale dotata dei propri codici di riconoscimento, di propri strumenti di comunicazione (riviste, congressi), di propri centri di eccellenza, di centri di formazione, di criteri di legittimazione e di norme di qualità.

Les documents de l'article

INVALSI_storiavalls.ppt