Conclusioni del convegno "Un giorno di scuola nel 2020" organizzato dalla Fondazione per la scuola della Compagnia San Paolo a Torino

Version imprimable de cet article Version imprimable

Le nuove tecnologie dell’informazione

Le TIC (nuove tecnologie dell’informazione) sono foriere di promesse per una nuova scuola, per un’istruzione di qualità, aperta a tutti, nella quale l’accesso all’informazione è possibile in qualsiasi momento, da qualsiasi luogo. Le TIC, almeno in teoria, rendono possibile anche il contatto diretto con gli esperti dei vari ambiti di conoscenza. Indubbiamente, le TIC potrebbero rivoluzionare l’impianto scolastico statale e ribaltare il concetto di obbligo scolastico come è stato interpretato e imposto nel corso di questi ultimi centocinquant’anni. Il convegno della Fondazione per la Scuola ha tratteggiato queste opportunità, ma i sistemi scolastici come reagiscono di fronte a queste prospettive? Le conclusioni allegate esplorano il senso di reazioni molteplici e interpretano le strategie messe in atto dai sistemi scolastici per affrontare queste situazioni.

Considerazioni finali scritte a un anno di distanza dal convegno, nel 2010, come capitolo conclusivo degli atti del convegno in stampa nella collana della Fondazione per la Scuola curata dalla casa editrice "Il Mulino" di Bologna.

Testo allegato in formato .pdf

Les documents de l'article

pdf_Una_rivoluzione_abortita_.pdf