Relazione svolta al Convegno Internazionale "La sfida della valutazione" organizzata a Torino il 24 e 25 maggio 2011 dalla Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, in occasione del decennale della fondazione.

Version imprimable de cet article Version imprimable

Valutare o perire?

Questo intervento è una perorazione per una valutazione democratica dei sistemi scolastici, ossia per una valutazione che ascolti le voci di dissenso, che dia la parola nella fase iniziale della procedura di valutazione alla maggioranza silenziosa della scuola, ossia al corpo insegnante, agli studenti, alle famiglie. La valutazione non è neutra, è uno strumento per raccogliere informazioni sui sistemi scolastici ma il flusso delle informazioni e il tipo di informazioni che si raccolgono nei sistemi scolastici delle società democratiche non possono essere esclusivamente determinati dai centri di potere che si arrogano il diritto e la competenza di definire ciò che è giusto e ciò che è falso. In questo caso le valutazioni si ridurrebbero a mere tecniche di potere e di controllo dell’apparato scolastico.

Nella relazione si fa riferimento soltanto alla valutazione dei sistemi scolastici e non alla valutazione di ambiti speciali come per esempio la valutazione dell’istruzione dei disabili oppure degli insegnanti.

Les documents de l'article

BOTTANI_DecennaleFSP-ppt_Lecture_seule_-pdf.zip