Presentazione in Powerpoint di una relazione tenuta a Locarno ( Svizzera italiana) l’11 novembre 2015

Version imprimable de cet article Version imprimable

Storia delle valutazioni su vasta scala

Le valutazioni su larga scala nei sistemi scolastici si sono imposte nel corso della seconda metà del XX secolo e trionfano con l’indagine PISA ma la loro storia inizia già nella prima metà del XX secolo quando si sono scoperte le ingiustizie dei voti assegnati dai insegnanti. I sistemi scolastici hanno gradualmente ridotto l’incidenza delle valutazioni, cioè la loro posta in palio, ma i voti non sono scomparsi. Le valutazioni su larga scala sono un tipo di valutazione che non sostituiscono i voti ma che si prefiggono un altro scopo: quello di valutare le prestazioni dei sistemi scolastici benché la metodologia messa a punto si presti a valutare anche i singoli studenti. La chiave di volta di queste valutazioni è la comparazione che sfocia in classifiche. Il rigore statistico e matematico fornisce una garanzia apparente di oggettività. L’indagine PISA è l’ultimo prodotto finora di questa evoluzione la quale è caratterizzata dalla costituzione di una comunità scientifica di valutatori relativamente chiusa e settaria.

 Diapositive della relazione tenuta a Locarno l’11 novembre 2015

Les documents de l'article

Locarno_2015-2.pptx