Version imprimable de cet article Version imprimable

La maggior parte dei sistemi d’istruzione è decentralizzata. Ciò non significa affatto che il modello della decentralizzazione sia garante di una migliore efficacia e equità. Qui si segnala un documento dell’Istituto francese dell’educazione che ha dedicato il numero 83 della serie "Veille et Analyse" pubblicato nell’aprile 2013 alla decentralizzazione scolastica. Il documento in francese è stato redatto da Olivier Rey e si può consultare cliccando qui. Permette di farsi un’ idea sullo stato della decentralizzazione del sistema scolastico francese che progredisce lentamente da una trentina d’anni in qua. Un fatto è certo : il sistema scolastico francese è sempre molto centralizzato ma la decentralizzazione è in corso e le autorità locali come pure le scuole, in particolare le scuole primarie, fruiscono di una libertà di manovra inimmaginabile una trentina di anni fa.

Decentralizzazione del sistema d’istruzione alla francese

La procedura seguita in Francia per decentralizzare il sistema d’istruzione è del tutto particolare. È vero che si tratta di un trasferimento di competenze dallo Stato centrale alle regioni e indirettamente ai dipartimenti che compongono le regioni e ai comuni ed è altrettanto vero che in determinati settori, come per esempio quello della formazione degli insegnanti, della loro titolarizzazione o assunzione, dei programmi scolastici, della valutazione, l’amministrazione centrale parigina detiene saldamente in mano il potere, ma in altri settori, gradualmente, gli enti locali ricevono più competenze. Le voci critiche rilevano che quest’operazione è soprattutto di ordine finanziario. Lo Stato centrale si libera dei settori più onerosi e li cede agli enti locali. Talune regioni approfittano di questo regalo avvelenato per realmente impostare una politica scolastica alternativa.

Nella nota dell’Istituto francese di educazione in un primo tempo si tratteggiano i diversi concetti utilizzati in Francia per affrontare l’argomento. Di cosa si parla o si è parlato quando si evoca la decentralizzazione del sistema d’istruzione ? Nel corso di questi ultimi decenni ci sono state differenti ondate di decentralizzazione che hanno riguardato aspetti diversi del sistema d’istruzione . È soltanto nell’ultima parte del documento che saranno esaminati in modo più dettagliato le ripercussioni sulle politiche scolastiche locali. Infine nell’ultima parte del documento è presentato un panorama internazionale che permette di farsi un’ idea di quanto è successo a livello mondiale, in particolare in Svezia, Inghilterra, negli Stati Uniti e in America Latina. La decentralizzazione dei sistemi di istruzione e infatti un fenomeno mondiale, che si ritrova nei vari sistemi di istruzione statale e pubblica. Questo è un esempio tipico della mondializzazione dell’istruzione e della presenza di una tendenza dominante nell’evoluzione dei sistemi scolastici a livello mondiale.