Version imprimable de cet article Version imprimable

L’indagine Gallup

L’indagine Gallup sulla scuola negli Stati Uniti costituisce una miniera preziosa di informazioni sulle opinioni della popolazione dai 18 anni in su sull’istruzione scolastica e la qualità dell’istruzione . Questa indagine è un eccellente esempio di strumento per costruire indicatori sul contesto dell’istruzione. I risultati dell’indagine sono di solito pubblicati nel corso dell’estate, prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, e sono accessibili gratuitamente in linea su Internet.

L’unicità di questa indagine è connessa al fatto che fornisce informazioni sull’evoluzione dell’opinione pubblica nei riguardi dell’istruzione nel corso degli anni. Infatti, molte domande sono ripetute di anno in anno. Un certo numero di domande invece sono congiunturali e inserite nell’indagine in funzione dei problemi emergenti nelle politiche scolastiche o nell’istruzione, problemi identificati da un gruppo di consulenti interpellati ogni anno dei promotori dell’indagine. L’indagine è svolta per telefono in maggio e giugno.

Crisi finanziaria allarmante

Secondo l’opinione pubblica statunitense il problema maggiore che si pone all’istruzione negli Stati Uniti oggigiorno è quello del finanziamento. In ogni indagine Gallup questa la prima domanda posta. Si chiede sempre in primo luogo quale si ritiene sia il problema maggiore dell’istruzione a livello locale. Questa questione è una domanda aperta- non viene suggerita nessuna opzione - e da sempre questa è stata la prima domanda posta nelle interviste. Questa è una scelta intenzionale per evitare che le opinioni siano “disturbate” dalle altre risposte. Si ritiene che la risposta a questa domanda segnali nel modo più fedele possibile l’evoluzione dell’opinione pubblica statunitense nei confronti della scuola.

Evoluzione delle opinioni sulla scuola in un decennio

10 anni fa, nel 2002, i problemi più scottanti della scuola e dell’istruzione scolastica per la popolazione statunitense erano quelli della violenza, delle gang, del bullismo e delle droghe. Il 39% degli intervistati allora riteneva che questi fossero i problemi più scottanti ai quali erano allora confrontate le scuole. Dieci anni dopo, solo il 14% della popolazione statunitense indica queste questioni come soggetto principale di preoccupazione. Quest’anno, come negli anni recenti, la carenza di risorse finanziarie a livello locale [1] la risposta più citata dalla popolazione statunitense è quella del finanziamento locale delle scuole.

Genitori preoccupati per le deboli risorse stanziate per l’istruzione


Anche i genitori condividono pienamente questo parere e ritengono in un proporzione del 43% che questo sia il problema scolastico odierno numero uno negli Stati Uniti. Nel 2002, il 23% della popolazione riteneva che il problema maggiore per l’istruzione avesse che fare con il finanziamento. Nel 2012 questa proporzione è del 35%. Nel corso di un decennio quindi la preoccupazione per il finanziamento dell’istruzione è ritenuta da poco più di un terzo della popolazione come la questione principale dello sviluppo dell’istruzione, mentre dieci anni fa poco più di un quinto della popolazione (il 23%) era di questo parere.

Evoluzione delle preoccupazioni : un decennio fa

Dieci anni fa negli Stati Uniti il 17% della popolazione riteneva che la mancanza di disciplina nelle scuole fosse un problema rilevante. Dieci anni dopo solo l’8% della popolazione condivide quest’opinione. Analoga evoluzione si riflette nelle risposte che indicano come problema principale per le scuole e l’istruzione la diffusione e il consumo di droghe. Nel 2012, il 2% delle risposte alla prima domanda dell’indagine Gallup indica questo problema come la questione principale all’ordine del giorno scolastico, mentre nel 2002 il 13% lo segnalava come tale.

La situazione in Europa

Non esistono in Europa e men che meno in Italia indagini come questa sull’evoluzione dell’opinione pubblica nei confronti dell’istruzione e delle scuole, ma sarebbe bene verificare se le lamentele espresse per esempio in Italia, in Francia o in Spagna dal corpo insegnante rispetto alla carenza o alla diminuzione delle risorse stanziate per l’istruzione sia confortato da un parere analogo dell’opinione pubblica come è il caso secondo l’indagine Gallup 2012 negli Stati Uniti. In mancanza di informazioni a questo riguardo è impossibile per ora dire se in Italia, in Francia, in Spagna l’opinione pubblica condivide le preoccupazioni del corpo insegnante ed in quale proporzione l’opinione pubblica di questi paesi approva o disapprova le opinioni del corpo insegnante e dei sindacati di categoria che li lo rappresentano.

[1] Si deve ritenere che il sistema scolastico statunitense è decentralizzato e che le città, i comuni, i provveditorati sono i finanziatori principali della scuola