Version imprimable de cet article Version imprimable

In una dichiarazione fatta l’indomani della sconfitta elettorale della destra alle elezioni regionali in Francia svoltesi in due turni nel mese di marzo, il presidente della repubblica francese Nicolas Sarkozy parla di scuola, di sicurezza a scuola, di violenza e aggressività negli istituti scolastici, di comportamenti incivili nelle scuole e dichiara quanto segue:

 *Troppo spesso si è tollerata la violenza nelle scuole, si è accettato di trattare l’aggressore con maggiori riguardi che non la vittima, si è ammesso che il lavoro non sia valutato come si debba e che il merito non sia ricompensato. Vi prometto che non ci saranno più concessioni del genere...L’assenteismo scolastico è una piaga. La responsabilità dei genitori è direttamente in causa, le sanzioni con il taglio degli assegni familiari saranno applicate, i giovani che non possono seguire una scolarità normale dovranno essere trasferiti in un istituto specializzato dove non perturberanno più la vita degli altri e dove saranno l’oggetto di cure specifiche." [1]

 

Il sito "L’Expresso" del 25 marzo 2010 , un sito portavoce delle posizioni della sinistra sulla scuola, commenta le dichiarazioni del presidente francese in questo modo: "progetti disastrosi per la scuola e la repubblica. Chiudono qualsiasi prospettiva di modernizzazione e democratizzazione".

 

[1] "Trop longtemps on a toléré que la violence pénètre à l’école, que l’agresseur soit traité avec plus d’égard que la victime, que le travail soit dévalorisé, que le mérite ne soit plus récompensé. Eh bien, je m’y engage, il n’y aura plus aucune concession…. L’absentéisme scolaire est un fléau. La responsabilité des parents doit être engagée, les sanctions en matière d’allocations familiales doivent être effectives, les jeunes qui ne peuvent pas suivre une scolarité normale seront placés dans des établissements adaptés où ils ne perturberont plus la vie des autres et où ils feront l’objet d’un accompagnement spécifique".