Version imprimable de cet article Version imprimable

Qualcosa sta cambiando nelle scuole , ma senza regole, a casaccio : le tavolette prendono il posto dei quaderni e dei libri. E’ una frenesia mondiale. Gli Stati Uniti hanno già speso più di 5 miliardi di US$. In Gran Bretagna la stima di quanto si è speso per attrezzare le scuole con le tavolette è di circa 226 milioni di €.

Il distretto scolastico (ndr. : l’equivalente scolastico USA di un Provveditorato) della città di Los Angeles ha firmato un contratto di 30 milioni di dollari con Apple per attrezzare 47 scuole elementari con tavolette a partire da quest’autunno. Sempre con il nuovo anno scolastico in Thailandia ogni studente ha ricevuto un computer, e un milione di studenti sono già attrezzati con una tavoletta che è ormai lo strumento principale nella cartella di ogni studente. L’80% della popolazione francese ritiene che le tavolette ora sono molto utili a scuola.

Ci si può questo punto chiedere se questa frenesia non sia una questione di moda oppure se la tavoletta diventerà lo strumento principale dell’istruzione e dell’insegnamento e quindi un attrezzo personale indispensabile nella scuola di domani. A questo punto nascerà una nuova didattica ma occorrerà prima chiedersi se si apprende meglio con tavoletta tipo iPad oppure se i metodi della didattica tradizionale siano più efficaci. Che cosa si può apprendere con una tavoletta e come ? Indagini scientifiche su questa questione sono ormai indispensabili e urgenti.