Version imprimable de cet article Version imprimable

1300 insegnanti di Huston (Texas) rischiano il licenziamento

Modulo di valutazione degli insegnanti adottato nella provincia di Houston [1]
 
La commissione scolastica dell’assessorato all’istruzione di Houston ha approvato all’unanimità (7 voti favorevoli, 0 contrari) un programma che autorizza il licenziamento degli insegnanti i cui studenti sono regolarmente insufficienti nelle prove strutturate di conoscenze (test).

A partire dal prossimo anno, nella provincia di Houston che è uno dei provveditorati scolastici più importanti degli Stati Uniti (il settimo per grandezza) si utilizzeranno i risultati degli studenti nelle prove strutturate (test) somministrate all’inizio e alla fine dell’anno scolastico in inglese e in matematica per valutare la bravura e le prestazioni degli insegnanti. Il sistema di calcolo è quello del valore aggiunto che compara i risultati ai test di fine anno con quelli d’inizio anno [2], ricorrendo a un metodo statistico complesso. Gli insegnanti i cui studenti conseguono risultati insufficienti in queste prove anno dopo anno potrebbero perdere il posto di lavoro.

 

Questa notizia è stata pubblicata nel quotidiano "HOUSTON CHRONICLE" nell’edizione del 12 febbraio 2010. Le associazioni dei genitori hanno raccolto con soddisfazione questa decisione mentre invece le associazioni degli insegnanti hanno protestato in modo veemente davanti alla sede dell’assessorato [3]. Il sovrintendente dell’HISD Terry Grier, ossia il direttore dell’istruzione della provincia o provveditorato (le equivalenze terminologiche sono solo grossolane) , nonché la commissione scolastica della provincia, hanno promesso di predisporre un sistema di formazione e di assistenza per gli insegnanti in difficoltà e di ricorrere al licenziamento solamente nei casi estremi.

Il metodo del valore aggiunto applicato alla valutazione degli insegnanti

Secondo i dati provinciali più di quattrocento insegnanti -ovverosia circa il 3% del corpo insegnante-potrebbero essere vittime di questo provvedimento se non miglioreranno le loro prestazioni. Per ora, il provvedimento riguarda solamente gli insegnanti delle materie principali, ovverosia di inglese e matematica, che insegnano nelle classi comprese tra il terzo e l’ottavo anno di scuola, ossia dalla terza elementare fino all’ultimo anno della scuola media.

Gli insegnanti ritengono che il sistema del valore aggiunto sia una modalità statistica molto complessa per misurare la loro efficacia ma non solo. Le associazioni magistrali contestano il metodo adottato a Houston perché scorretto e inattendibile. Orbene, l’assessorato per l’istruzione della provincia di Houston utilizza lo stesso metodo da tre anni per calcolare lo stipendio in base al merito, ossia per determinare l’indennità da versare agli insegnanti meritevoli. Le due associazioni più importanti di insegnanti della provincia, ovverosia..., rifiutano di utilizzare gli stessi dati per ricompensare o punire gli insegnanti. "Abbiamo a che fare con allievi molto poveri che non beneficiano di nessun sostegno da parte di genitori. Tentiamo di fare tutto quanto sia possibile con quello che abbiamo. Non vogliamo essere penalizzati semplicemente perché amiamo il nostro lavoro" ha dichiarato l’insegnante texana

il sovrintendente ha dichiarato che la provincia tiene d’occhio soltanto gli insegnanti inefficaci, quelli i cui allievi, anno dopo anno, regolarmente, non progrediscono durante l’anno scolastico, quelli a proposito dei quali si può fornire la prova che a fine anno gli studenti non hanno appreso nulla o perfino, succede, scordano quanto appreso in precedenza. La provincia dello HISD vorrebbe impedire ai dirigenti scolastici di nominare docenti di ruolo questi insegnanti. Tutto qui.

 

La valutazione degli insegnanti

Come è stato segnalato in molti articoli pubblicati in questo sito [4] la valutazione degli insegnanti è un problema scottante e centrale nella politica scolastica di tutti gli Stati negli USA. In genere ogni provincia o ogni provveditorato sono autonomi e applicano propri criteri di valutazione degli insegnanti e di rimunerazione in base al merito. Il paesaggio scolastico USA è totalmente diverso da quello italiano. In altri provveditorati del Texas si applicano per esempio altri metodi di valutazione (clicca qui per leggerne una presentazione). La decisione presa a Houston suscita molta attenzione negli Stati Uniti perché in diversi stati si progettano modalità di valutazione degli insegnanti che tengano conto dei risultati conseguiti dagli studenti nei test. Rare sono però le province come quella di Houston che hanno avuto il coraggio di adottare criteri esplicitamente connessi ai risultati degli studenti per identificare gli insegnanti che ripetutamente non ce la fanno e che non ottengono una progressione degli apprendimenti con gli studenti loro affidati. Per questa ragione in molti guardano alla decisione di Houston con grande curiosità.

 

La presidente del sindacato di insegnanti americani "American Federation of Teachers [5] , notoriamente schierato su posizioni d’avanguardia e da sempre favorevole alle amministrazioni democratiche, Randi Weingarten, ha dichiarato che "il caso di Houston è un perfetto esempio di quello che non si deve fare". La presidente ha recentemente ammesso per la prima volta in un’intervista ampiamente pubblicizzata negli Stati Uniti e citata in questo sito (clicca qui) che è giunta l’ora di includere nella valutazione degli insegnanti anche i risultati conseguiti dagli allievi. "Però, il piano di Houston è impostato in maniera del tutto errata, utilizza i risultati degli allievi in modo sbagliato, ed è questa la ragione per la quale gli insegnanti texani si oppongono alla risoluzione adottata".


[1] HISD, acronimo per "Houston Independent School District"

[2] Nel gergo della valutazione si parla di pre-test e di post-test

[3] Vedasi foto

[4] Svolgere una ricerca approfondita con la parola chiave "enseignants"

[5] Anagramma AFT