Version imprimable de cet article Version imprimable

L’ossessione delle buone pratiche è dilagante. Il Bureau International de l’Education di Ginevra, un istituto dell’UNESCO, pubblica da alcuni anni una sua propria serie sulle "Buone pratiche" che è giunta al diciasettesimo opuscolo. L’ultima pubblicazione è dedicata all’insegnamento delle scienze. Si può supporre che la coincidenza con la pubblicazione da parte dell’OCSE dei risultati dell’indagine PISA 2006 che era imperniata sulla cultura scientifica non sia casuale.

Questi opuscoli descrivono in modo succinto i principi universali che si possono applicare ovunque in determinati settori del curricolo scolastico. Prove alla mano, fornite da ricerche scientifiche ritenute inappuntabili, gli autori riassumono in una sola pagina quello che funziona nell’insegnamento di una determinata questione o di un problema specifico.

Il BIE cura questa collana in collaborazione con l’Accademia internazionale dell’educazione (The International Academy of Education) (AIE) che è un’ associazione scientifica a scopi non lucrativi che si prefigge di valorizzare la ricerca sull’istruzione, di facilitare la divulgazione dei risultati e di contribuire alla loro applicazione. Fondata nel 1986, l’Accademia internazionale dell’educazione vuole rendere credibile la ricerca settore dell’istruzione, lottare contro lo scetticismo verso la ricerca sull’istruzione ma anche contro le ricerche inutili o mal fatte, mostrarne l’utilità della ricerca per risolvere problemi critici e fornire alla classe politica dirigente soluzioni per risolvere problemi scolastici della quotidianità. Questa istituzione ha come missione prioritaria il miglioramento della comunicazione tra sfere dirigenziali del mondo politico, ricercatori ed insegnanti. La sede dell’Accademia è presso l’Accademia reale per le scienze, la letteratura e le Belle Arti a Bruxelles nel Belgio- Il suo centro di coordinamento si trova presso l’università tecnologica di Perth in Australia.

Contenuto dell’opuscolo sulle buone pratiche nell’insegnamento scientifico:

Introduction

1. Teaching as a purposeful means to an end

2. Core scientific ideas

3. Deep scientific understanding

4. Complexity of learning

5. Active construction of scientific knowledge

6. Science content and students’ interests

7. Expectations for learning

8. Students’ anxieties and conflicts

9. Conclusion

References