Version imprimable de cet article Version imprimable

 Nel numero di maggio 2016, vol.97,No.8, della rivista USA Phi Delta Kappan si cita un’indagine svolta all’Università statale della Pensilvania [1]nella quale si dimostra che il ritardo dei bambini poveri e di quelli provenienti dai ceti sociali inferiori in scienze alla fine della terza media è riscontrabile già quando i bambini frequentano la scuola per l’infanzia. [2].

Secondo l’indagine molti bambini dei ceti sociali inferiori entrano nelle scuole per l’infanzia privi di un livello generale di conoscenze del mondo che li circonda. Questa lacuna di conoscenze generali si ritrova quando i bambini vanno a scuola ed è manifesta quando si valutano le conoscenze scientifiche in terza elementare. Il ritardo nella cultura scientifica permane con il passare degli anni e si ritrova alla fine della scuola media( ottavo anno di scuola negli USA). Siccome l’insufficienza nella cultura scientifica è connesso al livello di competenze in lettura e matematica , il che è ampiamente dimostrato da molteplici indagini, si può supporre che un miglioramento delle competenze in lettura e in matematica possa contribuire a un miglioramento delle competenze scientifiche e quindi a una diminuzione del ritardo nella cultura scientifica identificato molto presto. "Se si entra nella scuola per l’infanzia con poche conoscenze sul mondo naturale e sociale probabilmente si sarà in difficoltà nelle discipline scientifiche sia in terza elementare sia alla fine della scuola media " sostiene Paul L. Morgan professore associato di politiche scolastiche alla Pennsylvania State University.

Dunque si può supporre che tra non molto si proporranno valutazioni nelle scuole per l’infanzia delle competenze scientifiche o delle conoscenze generali riguardo al mondo in cui si vive pure che si chiederà l’obbligatorietà della frequenza delle scuole per l’infanzia con la speranza di ridurre cosi`facendo il gap scolastico tra ricchi e poveri nella cultura scientifica 

[1] "Pensylvania State University"

[2] Fonte dell’informazione è l’indagine seguente: Morgan, P.L., Farkas, G., Hillemeier, M.M., & Maczuga, S. (2016, January/February). Science achievement gap begin very early, persist, and are largely explained by modifiable factors. Cliccare qui  per accedere al testo che è in inglese.Articolo accessibile solo se si è abbonati alla rivista